jump to navigation

Trappola per topi 20 gennaio, 2009

Posted by emmaci in teatro.
add a comment

… three blind mice, three blind mice
see how they run…

TRAPPOLA PER TOPI, al Teatro Erba di Torino fino al 25 gennaio
I giovani coniugi Ralston, inesperti albergatori, hanno appena aperto la loro locanda, il Monkswell Manor; purtroppo rimarranno isolati dalla neve con i loro cinque sconosciuti ospiti, mentre tra loro si cela uno psicopatico assassino che ha già ucciso a Londra, e sembra intenzionato ad colpire di nuovo. Scotland Yard, allora, invia un sergente per far luce sul caso.

A Torino da 11 stagioni, uno dei gialli più famosi di Agatha Christie è diretto da Piero Nuti ed interpretato da un cast decisamente bravo; infatti avevo la sensazione che fossero volti già visti, e facendo un rapido giro su internet mi è parso di capire che alcuni siano proprio attori di professione. Tra tutti, però, spiccano il regista, nel ruolo del signor Paravicini, straniero capitato alla locanda per caso, e Adriana Innocenti così naturale nei panni della signora Boyle, vecchia acida e brontolona. Insomma ci siamo proprio divertiti.

Leggo sul volantino che lo spettacolo vide la luce il 25 novembre 1952, ed è ininterrottamente replicato da allora.  Pare che la Christie, in occasione del debutto della suo commedia, abbia detto: “Starà almeno un mese?”. Inoltre, è stato rappresentato in 45 paesi e tradotto in 24 lingue.
E allora – mi chiedo io – com’è che va in scena da così tanto tempo e ancora non tutti sanno chi è l’assassino?!

teatro d’inverno 5 gennaio, 2009

Posted by emmaci in teatro.
1 comment so far

Una cosa che mi piace – ma che non faccio abbastanza spesso – è andare a teatro. Ancora di più mi piace andare a teatro nei pomeriggi d’inverno, durante le feste natalizie, ché tanto viene buio presto e fa freddo.

Non so perché, ma il teatro mi dà l’idea di una cosa magica: è un cinema dal vivo. La scenografia è pressoché statica, non ci sono ciak successivi che permettano all’attore di riprovare, non ci sono effetti speciali: è più “teatrale”, non so come dire, più “artificiale”, e per questo a me sembra una cosa magica. Poi quando gli attori scendono dal palco per interagire con il pubblico, o per utilizzare scalinate e corridoi ad un palmo dal mio naso, ah! è fantastico.

E sono stata contenta quando Andrea mi ha proposto di andare a teatro un pomeriggio della scorsa settimana.

straCOLLEGHI, al Teatro Gioiello di Torino fino al 25 gennaio.
È una brillante commedia comica che ha luogo in un ufficio non meglio specificato, nel quale troviamo cinque colleghi variamente assortiti: la maniaca di fitness sempre alla moda grazie alle riviste patinate ma un po’ tonta, la  stakanovista acida e rotondetta, l’integerrimo con una bella famiglia felice, il nevrotico dalle mille amanti, lo spiritoso ritardatario ed innamorato. Un’ironica parodia della vita d’ufficio sceneggiata dalla misteriosa Vera Matthews, che risponde ai giornalisti solo tramite mail, e che da alcuni anni mette in scena al Gioiello commedie che sono state molto apprezzate dal pubblico e dalla critica.
E poi – ciliegina sulla torta di un pomeriggio divertente – grazie ad una sorta di tombola che coinvolge il pubblico durante lo spettacolo, abbiamo vinto due biglietti per andare, fra qualche settimana, a vedere Trappola per Topi!

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 514 follower