Christmas is a state of mind, part 1


Complici le nevicate precoci ed il gran freddo di questi giorni, mi sento addosso uno spirito natalizio come mai mi era capitato prima. Ma perché? – mi chiedo – da dove viene questa voglia di Natale? Non sono religiosa. Non sono mai stata una fan accanita di abeti addobbati e luminarie; sì, mi piacciono i pranzi con il parentado, ma li facciamo spesso, non abbiamo bisogno di un’occasione particolare per riunirci tutti (visto che non siamo tanti). E allora?? Che succede?
Mi è bastato girare per le vie di Torino in un mattino di sole gelido e vedere tutte le vetrine luccicanti, poi entrare all’IKEA, sentire il profumo del legno e vedere tanti addobbi, et voilà: voglia di decorazioni, voglia di addobbare casa – il desiderio è destinato ad una tanina personale, ma manca, e ripiego su casa mia -, voglia di dolci, di mangiarli e di farli, voglia di freddo fuori e caldo dentro…
È indicativo il fatto che abbia già pronta la lista doni e la carta da pacchi?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...