Relatività


Lui aveva scoperto che la reazione migliore era una sola: sedersi ed esaminare con calma la situazione. Questo non soltanto aiutava a trovare la soluzione, ma gli dava anche la possibilità di ricordare che le cose non sono mai brutte come sembrano: è tutta una questione di prospettiva. Restarsene seduti a guardare il cielo per qualche minuto – non un punto particolare, il cielo così in generale – l’immenso cielo sgombro del Botswana, ridimensionava molto i problemi umani. Naturalmente non era possibile dire cosa ci fosse in quel cielo, almeno durante il giorno; ma di notte si rivelava un oceano di stelle, senza limiti, infinitamente bianco; talmente grande che qualunque umano problema, anche il più grosso, in confronto era una minuzia. Eppure noi non sappiamo vederlo così…

Alexander McCall Smith, The Good Husband of Zebra Drive

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...