La Mandragola


Comunque, tutto questo tormento non mi ha impedito di dedicarmi alle occasioni mondane che si sono presentate copiose; ovviamente questo ha significato mangiare, mangiare e mangiare ancora, scoprendo – e riscoprendo – ottimi posti dove tornare, e altri dove non tornare mai più: per completezza di informazione li recensirò tutti.

LA MANDRAGOLA, piemontese – via XXV Aprile 20, Chianocco (TO).

Nella curiosa ambientazione di una villa anni ’70, al cui ingresso sventola con forza la bandiera NO TAV, un cuoco giovane e appassionato prepara ottimi piatti piemontesi, con voli di fantasia discreti che non guastano mai. Il menù (23 o 25€) prevede quattro antipasti, un primo (ma anche due), un secondo (ma anche due, o il tagliere di formaggi), dolce (ma anche più di uno, o più di due…), caffé, vino, acqua; l’offerta non è mai la stessa e gli ingredienti sono sempre pregiati.
Questa volta abbiamo stuzzicato con focaccia e lardo di Arnad, rosmarino e miele d’acacia per proseguire con sformato di pesce spada e peperoni accompagnato da una crema di avocado e lime, flan di asparagi con pecorino stagionato, crema di champignon con salsiccia impancettata. Ma vorrei aggiungere anche un altro antipasto assaggiato in un’altra occasione che merita una citazione, perché era davvero eccezionale: insalata di sedano e pere, sormontata da un tomino lardellato e condita con olio, aceto balsamico e miele. Yum… Il primo – ne abbiamo preso uno solo – prevedeva un piatto di buonissimi gnocchi al basilico con salsa alla robiola; di secondo, invece, lonza di maiale con pere al cognac. Con i dolci abbiamo voluto strafare; non sapendo quali scegliere li abbiamo presi tutti: mousse ai frutti di bosco, bavarese all’arancia, crostata di albicocche; e non ci siamo affatto pentiti!

4 pensieri su “La Mandragola

  1. postilla. Mi sa che mi segno il link a questa categoria di post, così se passo dalle tue parti ho un paio di consigli di prima mano da sfruttare..

  2. no, non sei l’unica pazza 😀 come avrai potuto capire, mi soddisfa tantissimo scrivere di buona cucina: è bello diffondere e premiare con il passaparola i posti che meritano; per questo tengo d’occhio quello che scrivi tu sullo stesso argomento 😉

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...