Vanno, vengono, ritornano


Quando siamo partiti, un mese fa ormai, avevamo per la mente solo una bozza di itinerario studiato un paio di giorni prima, dopo aver abbandonato l’idea delle capitali balcaniche che non ci convinceva più appieno. Il nuovo viaggio prevedeva di fare tappa in provincia di Udine per un concerto – i Litfiba, bissati senza alcuna vergogna – da lì intraprendere un giro che ci avrebbe portato in Baviera, Austria, Slovacchia, Ungheria, Croazia, Slovenia. Tempo stimato 10 giorni circa. Poi qualche giorno ancora in Friuli e infine una settimana di mare in Istria.

Abbiamo riempito una borsa con guide turistiche prese in prestito da amici e in biblioteca; non erano tutte nuove di pacca, anzi, la Lonely Planet dell’Ungheria era datata 1994, ma poteva ancora essere accettabile. E via, appena un po’ imborghesiti dall’acquisto del navigatore.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...