Pavlov mon amour


DSC_0279 

Ancora immaginate Torino come una città grigia?
Sì, a volte e così, ma altre volte persino novembre riesce a regalare giornate come queste. Il cielo limpido e il sole appena tiepido ti impediscono di restare in casa, ed è ancora bello girare in bicicletta, senza che si inneschi un principio di congelamento. Pavlov mon amour.
Sono giornate in cui le montagne si fanno quinta teatrale per la città. La vista delle montagne innevate in fondo a una via qualunque mi farà impazzire per sempre. La luce netta mette in risalto ogni dettaglio: gli spigoli degli edifici, le loro decorazioni, una ragnatela sul ponte, ogni singola foglia di un ginko esploso come un’immenso fuoco d’artificio ai giardini Cavour.

DSC_0273 DSC_0276 DSC_0278 DSC_0280 DSC_0363 DSC_0611 DSC_0389 DSC_0379 DSC_0365 DSC_0327 DSC_0329 DSC_0353 DSC_0344 DSC_0355 DSC_0333

4 pensieri su “Pavlov mon amour

  1. sempre più belle le tue foto🙂
    (…tra l’altro sono pessima: non mi sono mai più fatta sentire ma è stato un “periodaccio” -non brutto ma fullissimo- organizziamo presto?)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...