Belgrado, parte 2


Quante finestre e quante porte diverse può avere una città come Belgrado? Quelle sbarrate degli edifici in rovina. Quelle con i vetri rotti e quelle senza i vetri. Quelle arrangiate come si poteva. Quelle nuove, di chi è riuscito a sostituirle. Quelle aperte, da cui cogliere frammenti di vite sconosciute. Le finestre finte, dei trompe l’oeil di Skadarska. Quelle vere ma ricoperte di vernice. Quelle decorate. Quelle ricche, quelle povere. Quelle dalle forme insolite. Quelle tutte diverse sulla stessa facciata, possibilmente corredate dall’elica del condizionatore, tutte.

DSC_0355

DSC_0436 DSC_0367DSC_0373DSC_0447 DSC_0455 DSC_0461 DSC_0466 DSC_0498DSC_0564 DSC_0562 DSC_0532DSC_0577DSC_0511DSC_0599 DSC_0600 DSC_0605DSC_0587 DSC_1093DSC_0879DSC_1105DSC_0320DSC_0323DSC_0333

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...