Messico #6 | Le piramidi di Teotihuacan e gli Atlanti di Tula (per non parlare delle larve)


È solo uscendo dal centro che si percepisce l’enormità di Città del Messico quando, dalle autostrade multipiano, si iniziano a scorgere i sobborghi di fittissimi cubetti di cemento che si stendono a perdita d’occhio sulle colline circostanti.

il Cinema Bianchini_Teotihuacan (1)il Cinema Bianchini_Teotihuacan (36)il Cinema Bianchini_Teotihuacan (37)il Cinema Bianchini_Teotihuacan (2)il Cinema Bianchini_Teotihuacan (38)il Cinema Bianchini_Teotihuacan (3)

A mezz’ora di distanza, Teotihuacan è una pianura assolata e ardente, anche di primo mattino. Camminiamo a lungo sulla Calzada de los Muertos, mentre una guida ingaggiata sul posto ci racconta quanto è noto delle vicissitudini di questa antica città. Poco alla volta ci rendiamo conto di quanto le piramidi siano immense. Arrampicarsi su quella più grande, la Piramide del Sole, toglie il fiato: un po’ per l’emozione della vista sull’intero complesso, un po’ per gli scherzi dell’altitudine. Qui è facile dimenticarsi di essere a duemilacinquecento metri, fino a che non si fa un minimo sforzo. Liberamente, poi, decidiamo di perderci tra le sterpaglie per fare il giro attorno alla Piramide della Luna e guardarla da un altro punto di vista.

il Cinema Bianchini_Teotihuacan (11)il Cinema Bianchini_Teotihuacan (4)il Cinema Bianchini_Teotihuacan (8)il Cinema Bianchini_Teotihuacan (13)il Cinema Bianchini_Teotihuacan (6)il Cinema Bianchini_Teotihuacan (5)il Cinema Bianchini_Teotihuacan (9)il Cinema Bianchini_Teotihuacan (18)il Cinema Bianchini_Teotihuacan (17)il Cinema Bianchini_Teotihuacan (15)il Cinema Bianchini_Teotihuacan (20)il Cinema Bianchini_Teotihuacan (21)il Cinema Bianchini_Teotihuacan (23)il Cinema Bianchini_Teotihuacan (25)il Cinema Bianchini_Teotihuacan (24)

La pausa pranzo vede la degustazione di un’altra specialità del luogo: escamoles o insetti caviale. Questo piatto, che risale alla tradizione azteca, consiste in una spadellata di larve di formica saltate con burro, cipolla e spezie, da aggiungere ai tacos. L’aspetto è quello dei pinoli, il gusto è un po’ tostato, ma la consistenza è morbida. Erano buone, devo ammettere, ma senza troppo entusiasmo.

il Cinema Bianchini_Teotihuacan (26)il Cinema Bianchini_Teotihuacan (27)il Cinema Bianchini_Teotihuacan (28)

Più a nord, seguendo strade non del tutto rassicuranti, si trova il sito archeologico di Tula. Qui, in cima a una piccola piramide, si trovano quattro statue di quasi cinque metri di altezza, raffiguranti i guerrieri toltechi, con tanto di armi e scudi.
Fuori dai percorsi più turistici, mi ero imbattuta in questi personaggi in modo del tutto casuale su internet, prima di partire, e ho insistito con i miei compagni di viaggio per andare a vederli. Solo quando ho inviato una foto a mia madre, ho scoperto che gli Atlanti di Tula erano già legati alla storia della mia famiglia da una statuetta, portata in dono ai miei genitori quando aspettavano che io arrivassi. Nessuno sapeva che cosa fossero, né dove stessero precisamente, ma doveva succedere che io li incontrassi prima o poi.

il Cinema Bianchini_Teotihuacan (33)il Cinema Bianchini_Teotihuacan (30)il Cinema Bianchini_Teotihuacan (32)il Cinema Bianchini_Teotihuacan (35)il Cinema Bianchini_Teotihuacan (31)il Cinema Bianchini_Teotihuacan (34)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...